Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

EnergiaVicina | 30/11/2020

Scroll to top

Top

Consigli per il risparmio energetico di casa

Consigli per il risparmio energetico di casa
Redazione

Il tema del risparmio energetico non è una semplice moda del momento, ma un’esigenza globale, a cui tutti dovrebbero prestare attenzione per migliorare il benessere di uomini e ambiente.
I consumi domestici di energia assorbono infatti, ogni anno, almeno il 36% delle emissioni complessive di CO2 in Europa, causando gravi danni per l’ecosistema e la salute.
Seguendo facili accorgimenti nella gestione quotidiana dell’abitazione è però possibile ottimizzare l’utilizzo di acqua, luce e gas, con grande sollievo anche del portafoglio.

I piccoli interventi che fanno la differenza

Oggi, con l’investimento di cifre davvero irrisorie si ottengono grandi risultati in termini di risparmio energetico ed economico. E non si tratta necessariamente di alta tecnologia.
Per fare giusto qualche esempio: quanta acqua si disperde inutilmente per una doccia? Comprando un soffione di nuova generazione, appositamente realizzato per erogare 5 litri al minuto, gli sprechi vengono dimezzati.
D’inverno invece, quando c’è da combattere il freddo, esistono trucchi in grado di procurare notevoli vantaggi.
Installare pannelli di sughero rivestiti di alluminio, proprio tra i radiatori e le pareti, diventa un pratico stratagemma che riflette e spinge il calore all’interno della stanza. Si parla, in questo caso, di un incremento calorico di circa il 10%.
Termostati programmabili e revisioni periodiche degli impianti sono altri espedienti fondamentali, che contribuiscono ad un riscaldamento termico efficiente e senza sperperi.
Attenzione poi agli infissi: vetri, fessure e finestre malamente isolati provocano consistenti impennate delle bollette.
Conviene allora optare per materiali come legno e PVC.
Se non si ha la possibilità di cambiare, è sufficiente chiudere gli spifferi ricorrendo a rimedi tradizionali: manicotti, guarnizione e tendaggi.

Gli elettrodomestici

Primo punto: comprare elettrodomestici a risparmio energetico e dotati di funzioni ecologiche. Per non commettere errori, basta leggere la energy label e le informazioni di accompagnamento dell’apparecchio.
Ricordiamo che la classe energetica più virtuosa è la A+++, mentre fanalino di coda sono gli elettrodomestici di classe G.
Alcuni modelli di lavastoviglie e lavatrici prevedono cicli di lavaggio a basse temperature e ridotte quantità di detergente.
Esistono poi delle buone abitudini che incidono positivamente sul green style, come quella di avviare solo programmi di lavaggio a pieno carico.

L’educazione dei piccoli

Scuola e famiglia possono contribuire a creare cittadini più corretti e responsabili, educando fin da subito i bambini a corrette pratiche comportamentali.
Spegnere la luce e chiudere il rubinetto dell’acqua quando non serve, rappresentano i passi fondamentali per un progetto di salvaguardia ambientale che coinvolga l’intera umanità, senza distinzione di razza o provenienza.

Shares
Share This