Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

EnergiaVicina | 22/10/2020

Scroll to top

Top

Energia rinnovabile: una batteria convertirà il mondo

Energia rinnovabile: una batteria convertirà il mondo
Redazione

Le nostre case saranno alimentate solo ad energia solare. Utopia? Per ora sì, ma la presentazione della Powerwall Home Battery di Tesla, avvenuta qualche giorno fa, ci fa fare un passo in avanti verso la realizzazione di questa meta. Presentiamo questo prodotto come un “passo in avanti” e non come una rivoluzione perché vogliamo essere realistici. Sicuramente, la possibilità di istallare una batteria domestica in grado di accumulare l’energia solare prodotta rappresenta una grande novità (se non prendiamo in considerazione le batterie che avevamo a disposizione fino ad ora, ingombranti e costose), ma da qui a stracciare il contratto di fornitura di elettricità ce ne passa. Almeno per il momento.
Ma procediamo con ordine. Powerwall Home Battery, primogenita di Tesla Energy, è una batteria ricaricabile agli ioni di litio, che si collega ai pannelli fotovoltaici di casa e accumula energia. Come dicevamo prima, un notevole passo avanti nel settore delle energie pulite dal momento che chi produce energia da pannelli solari ha la possibilità di immagazzinarla e usarla in ogni momento, non solo quando viene prodotta. Niente più scambi con le compagnie elettriche e totale autonomia a fronte di una spesa di 3000 dollari per il modello da 7kWh e di 3500 dollari per quello da 10kWh, entrambi garantiti 10 anni. Il design è accurato e le dimensioni (130 x 86 x 18) consentono di poter facilmente trovare spazio a questa nuova tecnologia che ci permetterà di essere un po’ più sostenibili.
Quello che però ci lascia perplessi è il valore di emissione dell’energia. In output sono garantiti 2kW continuativi. Il che significa che se vostra figlia si sta piastrando i capelli, voi non potete azionare il robot da cucina per iniziare a preparare la cena, oppure non potete stirare i panni mentre guardate la televisione e di esempi come questi se ne possono fare tanti altri. Per poter essere davvero indipendenti, avremmo bisogno di istallare due se non tre batterie. E a quel punto subentrano altre considerazioni da fare.
Tuttavia, secondo Elon Musk, CEO di Tesla Motors, convertire l’intero fabbisogno energetico mondiale alle fonti rinnovabili è una sfida possibile, che l’umanità è in grado di affrontare. Stando ai suoi calcoli, per soddisfare il fabbisogno energetico degli Stati Uniti sarebbe sufficiente istallare 160 milioni di batterie da 100kWh (che Tesla Energy ha pensato per aziende e condomini). Mentre con 900 milioni di accumulatori del genere, tutto il mondo potrebbe fare a meno di energia da fonti fossili.
Dopo il settore delle automobili, Musk continua a muoversi verso questa direzione, come altre compagnie. Nonostante i limiti attuali, innovazioni del genere ci fanno ben sperare in un futuro in cui le emissioni saranno ridotti e le fonti energetiche saranno rinnovabili.

Shares
Share This