Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

EnergiaVicina | 23/11/2017

Scroll to top

Top

Le 5 città più efficienti al mondo in campo energetico

Le 5 città più efficienti al mondo in campo energetico
Redazione

 

Perché concentrarsi sulle città se ricoprono soltanto il 3% della superficie terrestre?

 

Ecco 3 buoni motivi:

 

1. Incidono fra il 60 e l’80 per cento sulle emissioni di gas serra.

 

2. Producono il 50% dei rifiuti globali.

 

3. Consumano il 75% delle risorse naturali.

 

Ora la domanda sorge spontanea: le città possono essere sostenibili?

Secondo lo studio di HalfPrice è possibile che lo diventino attraverso investimenti nel risparmio energetico, nella mobilità sostenibile e nelle energie rinnovabili.

Reykjavik

La città islandese conta solo 120 mila residenti ed è la capitale quella più a Nord del mondo.

Nei primi anni del 2000 il trasporto pubblico è passato dai bus a metano a quelli a idrogeno, ma non solo. Per rifornire le abitazioni di elettricità e acqua calda si ricorre quasi totalmente all’energia idroelettrica e alla geotermia, fonte grandemente disponibile sul territorio islandese.

Portland

Con i suoi 3 milioni di abitanti circa, Portland è la città americana più grande dello stato dell’Oregon.

Il mezzo di trasporto più utilizzato dai residenti è la bicicletta, ciò è dovuto alla favorevole formazione geografica della città da un lato e all’alta consapevolezza ecologica degli abitanti dall’altro.

Se l’obiettivo dichiarato per il futuro è dipendere interamente da fonti rinnovabili per quanto riguarda l’approvvigionamento elettrico, per ora la città ha iniziato riducendo gli sprechi energetici dell’illuminazione pubblica, adottando un sistema interamente a LED.

Vancouver

Situata in Canada occidentale, è uno dei maggiori porti del Pacifico e con oltre 600 mila abitanti è la terza città del Paese per grandezza. I suoi residenti vantano le più basse emissioni di anidride carbonica per persona fra le maggiori città del Nord America. L’area cittadina ricava il 90% del suo fabbisogno energetico da fonti idroelettriche, mentre il restante 10% è coperto da sorgenti energetiche miste fra cui eoliche, solari e legate al movimento delle onde oceaniche.

Copenaghen

La capitale della Danimarca è la città europea più efficiente a livello energetico.

Copenhagen si sta rendendo indipendente dal petrolio e ha reso obbligatoria la costruzione di tetti green su tutti gli edifici di nuova costruzione, in modo da assorbire la maggior parte delle precipitazioni e fungere da ulteriore isolante per le abitazioni. Anche gli spostamenti dei residenti sono rispettosi dell’ambiente grazie alle numerose piste ciclabili, utilizzate tutti i giorni da oltre un terzo degli abitanti.

San Francisco

Con 840 mila residenti è la quarta città della California per grandezza, ma nonostante ciò è stata in grado di riservare il 20% della propria area cittadina alle zone verdi.

Leader mondiale per l’utilizzo delle auto elettriche, San Francisco chiude di diritto questa classifica anche per la sua battaglia contro i rifiuti. Dopo aver vietato l’utilizzo di borse di plastica non riciclabili e dei giocattoli fabbricati con sostanze chimiche pericolose, ha investito nel riciclo dei rifiuti urbani con risultati strabilianti: oggi viene riciclata più dei 3/4 dell’immondizia prodotta.

Cinque ottimi esempi di approccio al riciclo, alle rinnovabili e alla mobilità sostenibile da cui le grandi città di tutto il mondo dovrebbero prendere esempio, anche in Italia.

Shares
Share This