Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

EnergiaVicina | 22/10/2020

Scroll to top

Top

Elettrodomestici a consumo zero per spegnere la bolletta della luce

Elettrodomestici a consumo zero per spegnere la bolletta della luce
Redazione

Oggi quasi tutto funziona con la corrente elettrica e la bolletta ce lo ricorda fin troppo spesso. Per risparmiare dove possibile avete già individuato e ridotto gli sprechi energetici? Avete già scelto con cura il miglior operatore e la tariffa più conveniente? Avete installato un impianto solare termico per riscaldare l’acqua?

Il passo più importante da compiere ora è sostituire la fonte di consumo: gli elettrodomestici.

Non stiamo parlando di classe di efficienza energetica, ma di elettrodomestici a consumo zero. Siete perplessi? Ecco alcuni prototipi e prodotti che daranno un decisivo taglio ai consumi!

Conservare i cibi (quasi) senza elettricità

Ci sono alternative al frigorifero che usiamo tutti i giorni per conservare i nostri alimenti? Il designer russo Yuriy Dmitriev ne ha creata una, completamente diversa dal frigorifero tradizionale. Si chiama “Bio Robot Refrigerator”: è capace di raffreddare e preservare i cibi grazie alla luminescenza di un gel fatto di biopolimeri. Il motore non è presente e quindi l’unico consumo energetico previsto è quello per alimentare il pad di controllo.

Bucato e piatti puliti in modo economico

Anche lavatrice e lavastoviglie pesano sul bilancio domestico, ma potrebbero funzionare anche senza consumare corrente elettrica.

L’azienda canadese Yirego ha messo in commercio “Drumi”, una lavabiancheria azionata a pedale che ricorda R2-D2 e permette di lavare pochi capi senza fatica.

In cucina, invece, per lo stesso principio del risparmio di energia, acqua, fatica e tempo, arriva “Circo Indipendent”. Ancora in forma di prototipo, questa mini-lavastoviglie funziona a manovella e consuma meno di tre litri d’acqua, che riscalda con una tavoletta di acetato di sodio.

Postazione ufficio green

Nella nostra carrellata di prototipi innovativi non può mancare il PC. La soluzione green arriva da un italiano, Andrea Ponti, progettista di “Luce”: un computer portatile a pannelli solari capace sfruttare al massimo l’energia pulita che ci circonda per limitare il ricorso alla corrente elettrica. Una batteria permette poi di usare questo cervello elettronico verde anche al chiuso o nelle giornate uggiose. Non vorrete mica lavorare solo nei giorni di sole?

Shares
Share This