Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

EnergiaVicina | 22/10/2020

Scroll to top

Top

Intelligente e a risparmio energetico: così sarà la casa del futuro

Intelligente e a risparmio energetico: così sarà la casa del futuro
Redazione

È una tendenza a cui stiamo assistendo già da ora: domotica, internet delle cose, connettività e automazione ci permettono di comunicare con le nostre case e lo faranno sempre di più. Non a caso, la Samsung Premium House, l’idea di casa del futuro che Samsung ha presentato al Salone del Mobile di quest’anno, è una casa interamente connessa e interconnessa. L’ambiente domestico, secondo Samsung, sarà un ambiente da personalizzare e in cui interagire con gli elettrodomestici, gestibili da remoto, ad esempio tramite tablet che controllano l’intero sistema di domotica.

Niente di avveniristico, quindi, ma un’idea che è già realizzabile ora e che in un futuro prossimo sarà, si spera, la norma. I segnali perché questo accada ci sono tutti, visto che anche due colossi mondiali come Apple e Google ci credono. Google guarda alla casa del futuro con l’acquisizione di Nest Labs, azienda che opera nel campo dell’internet delle cose. Lo scopo della nuova azienda di BigG è quello di reinventare oggetti d’uso comune, come il termostato, rendendoli “intelligenti”. Nel caso del termostato, ad esempio, oltre al controllo a distanza, il dispositivo “apprende” e si adatta alle abitudini degli inquilini della casa.

La scommessa di Apple sull’automazione della casa e l’internet delle cose si chiama HomeKit. La piattaforma per la domotica presentata lo scorso anno, è ormai prossima al lancio con alcuni prodotti. L’integrazione con Siri permetterà di comunicare realmente con la nostra casa. Basterà, quindi, dire all’assistente vocale del nostro impianto (Siri o chi per lei) che stiamo andando a letto perché la nostra casa chiuda le finestre e spenga tutte le luci.
La comunicazione con gli elettrodomestici e gli impianti di casa continueranno anche quando siamo lontani. Nella casa del futuro, non avremo più l’assillo di aver dimenticato la luce accesa o il gas aperto. O meglio, se l’avremo ci basterà “chiedere” alla casa se è così e rimediare, senza dover tornare indietro. Prima di rientrare potremo accendere il riscaldamento, per trovare una casa calda e accogliente. E no, non troveremo la cena pronta, ma il forno già caldo per velocizzare i tempi di preparazione sì.

Oltre a garantirci una maggiore comodità e a migliorare la qualità della nostra vita, i sistemi di domotica permettono anche di ridurre i consumi e migliorare l’efficienza energetica. Come abbiamo visto dai pochi esempi fatti, il controllo a distanza e la capacità di adattarsi allo stile di vita degli abitanti della casa consente di ridurre gli sprechi e di monitorare costantemente il consumo e il buon funzionamento di elettrodomestici e impianti. Nel modo più semplice e intuitivo possibile.

Shares
Share This