Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image

EnergiaVicina | 23/07/2019

Scroll to top

Top

1° Luglio 2019: fine del mercato di tutela

1° Luglio 2019: fine del mercato di tutela
Dalila Tartaglione

La legge 4 agosto 2017, n. 124, “Legge annuale per il mercato e la concorrenza” stabilisce che il 1° luglio 2019 segnerà la fine del mercato di tutela per i settori di fornitura di energia elettrica e del gas naturale. Di conseguenza, l’Autorità cesserà di aggiornare ogni 3 mesi le condizioni economiche per la fornitura di questi due servizi di tutela per i clienti di piccole dimensioni. Già da oggi il cliente ha il diritto di passare al mercato libero, decidendo quale venditore e quale tipo di contratto scegliere in base alle proprie esigenze e ai propri consumi.

Dal 1° gennaio 2018 secondo la delibera 746/2017 di ARERA, tutti i clienti finali di energia elettrica riforniti in maggior tutela devono ricevere adeguata informativa da parte di ciascun fornitore in relazione alla rimozione delle tutele di prezzo, da determinarsi da parte dell’Autorità secondo quanto previsto dall’articolo 1, comma 69 della legge Concorrenza 2017 e, inoltre, l’Autorità garantirà la pubblicazione e la diffusione della modifica normativa.

Sempre ARERA ha intrapreso un percorso volto a rendere il cliente più consapevole rispetto al cambiamento contrattuale del settore elettrico proponendo al cliente finale la Tutela SIMILE, attiva dal 1° gennaio 2017, che propone un’offerta simile alla fornitura con un prezzo dell’Autorità pur rimanendo nel mercato libero.

Le condizioni contrattuali della Tutela SIMILE sono definite e sorvegliate dall’Autorità per l’energia e il prezzo sarà scontato di un bonus una tantum stabilito dal fornitore e applicato sulla prima bolletta. Sarà attivabile fino al 30 giugno 2018 con durata di 12 mesi e, in assenza di una scelta diversa da parte del cliente, è prevista la prosecuzione del contratto per altri 12 mesi ma senza ulteriore bonus.

Sono stati definiti inoltre alcuni obblighi che devono essere rispettati dall’Autorità, dai venditori di energia elettrica e dal Ministero dello sviluppo economico:

la predisposizione di offerte “standard” per i clienti finali (offerte PLACET);

  • l’istituzione dell’Elenco dei venditori di energia elettrica;
  • l’attivazione di un Portale web per la raccolta e la pubblicazione delle offerte presenti sul mercato;
  • la promozione di offerte commerciali a favore dei gruppi d’acquisto;
  • il monitoraggio dei mercati al dettaglio.

Qualora il cliente non aderisca al mercato libero entro il 1° luglio 2019, la continuità della fornitura elettrica sarà comunque garantita anche se, ad oggi, non sono ancora state definite le modalità operative.

Next Story

This is the most recent story.

Shares
Share This